Mamme con lentezza!

19/03/2012
Mamme con lentezza!

Vivere con lentezza è un'arte da imparare: ci siamo inventate un modo per farlo, e si chiama #mammeconlentezza

Da sei anni si celebra la Giornata Mondiale della Lentezza: un'idea semplicissima, e a nostro parere geniale.
Siamo in un un momento storico in cui la lentezza - nel fare, nel pensare, nell'agire, nel rispondere, nell'aspettare, nel pazientare - è tutt'altro che scontata. Abbiamo tutto subito. Risposte in tempo reale, tweet in tempo reale, risultati in tempo reale, videochiamate, videomessaggi, videocommenti, videoconferenze, possiamo prenotare un volo per l'Australia mentre chattiamo con la nostra zia canadese e giochiamo a ping pong con un'applicazione in 3d.
E tutta questa frenesia si può di certo chiamare progresso, e noi non ci lamentiamo, ma non dobbiamo dimenticarci che c'è un'alternativa, che ci permette di vivere nella frenesia e nelle mille possibilità che offre senza però rinunciare a Vivere con Lentezza, approfittando della Sesta Giornata mondiale dedicatale, che quest'anno cade lunedì 26 marzo.

Non a caso gli ideatori hanno scelto un lunedì – il giorno più antipatico della settimana – non a caso noi mamme sappiamo bene che il lunedì è il giorno più complicato anche in famiglia, non a caso noi vi scriviamo qui di lunedì, non a caso la vita di una mamma è tutt'altro che lenta.
Anzi. È un turbinio di emozioni prima di tutto, e poi di impegni, di programmi da fare e disfare, di imprevisti, di scadenze da annotare, di giorni da ricordare, di elenchi da fare. La vita da mamma è la frenesia che spesso diventa arte, e che per quanto meravigliosamente complicata non sempre lascia spazio a tempo in cui la mamma si dedica a sé stessa, e non solo come mamma, ma come donna, moglie, compagna, amica.
Per questo, anche a noi del team di Baby Planner Italia è venuta un'idea, che è stata inserita nel programma della Sesta Giornata Mondiale della Lentezza, un'idea dedicata alle mamme (ma non solo!): #mammeconlentezza.

Cos'è #mammeconlentezza? Il 26 marzo invitiamo le mamme che vogliono aderire all’iniziativa a prendersi un piccolo Attimo di Lentezza Improvvisato o Programmato, da ritagliarsi durante la giornata, e a raccontarcelo per poterlo condividere con tante altre mamme e persone interessate, in modo da testimoniare il proprio Attimo di Lentezza e chissà, magari suggerirlo a qualcun altro che è in ascolto. Come fare? Lo scoprite clikkando qui, è un'idea semplicissima e l'iniziativa si svolgerà interamente sul web, e ha il semplice scopo di aiutarci a condividere piccoli momenti in cui godersi la vita, perchè l'idea che viene a te oggi può essere di ispirazione per un'altra persona domani. (qui il programma completo dell'iniziativa).

L'idea ci è venuta perchè la nostra vita proprio lenta non è, quindi abbiamo noi per prima necessità di imparare a Vivere con Lentezza. O almeno abbiamo bisogno di provarci, di ricordarci che è possibile.

Francesca, fondatrice di Baby Planner Italia, due figlie piccole e un lavoro di frenesia e creatività a tempo pieno, sostiene che le serve «uno stimolo a cercare di godere fino in fondo alcuni momenti della giornata, come fare colazione con calma e rilassatezza, a ricordarsi di rallentare ogni tanto ad osservare i nostri bambini, a dare valore ai piccoli momenti dell'essere come osservare la luce che entra dalla finestra o massaggiarsi durante un bel bagno caldo. Possibile? Spesso no, per mancanza di tempo per gestire le mille cose tra famiglia, lavoro e amici....ma l'importante è provarci!».

Silvia, responsabile per dei percorsi di Mamma Cult a Bologna, un bimbo di otto mesi che non sta mai fermo, corre tra ufficio e nasini che gocciolano e di momenti di lentezza ne ha un bisogno assoluto. «Nella mia vita ho fatto tutto alla velocità della luce. A 26 anni ero già laureata, con tre anni di lavoro alle spalle, un bambino piccolo, una casa da mandare avanti, imprevisti in continuazione e mille impegni che ho la pretesa di incastrare come se giocassi a Tetris anche mentre dormo. Bellissimo, ma ho bisogno di rallentare, proprio perché voglio continuare a fare tutto ma voglio godermi il tempo che passa, voglio viverlo nel presente».

Ines lavora come addetta stampa, è un'esperta di comunicazione che a forza di andar di corsa ha imparato a battere sulla tastiera senza guardarsi mai le dita. Non è una mamma e si è ritrovata in #mammeconlentezza per sfida, «proviamo a vedere se riusciamo a prendercela con calma, almeno una volta! Ho sempre guardato con un po' di timore al mondo delle mamme, vedendole quasi come figure mitologiche sempre piene di risorse nonostante la mole di impegni. Pensavo che si trattasse di un universo che non mi sarebbe appartenuto per lungo tempo, finché una cara amica non mi ha reso zia...e allora, tolti i tacchi, mi sono ritrovata a giocare su un tappeto tra peluches e sonagli».

Ecco qua perché crediamo tanto in #mammeconlentezza, perché è un semplice pretesto per fare qualcosa che una volta imparato, può diventare una costante nello stile di vita di ognuno di noi.
E in un mondo vissuto più lentamente si nota di più la luce, quindi di più i colori. Si sente meglio il sapore del cibo, si mangia con più gusto, magari si dedica tempo a cucinare. Ci si siede con un cappuccino in mano e si ascolta chi abbiamo di fronte, si ha tempo per pensare a cosa ci si è detti, ci si può dedicare di più a chi amiamo.

Segnatevelo in agenda: il 26 marzo, Giornata Mondiale della Lentezza.
Ci troveremo qui su Fatti di Bio, ovviamente con un post pieno di relax!

Il Team di Baby Planner Italia

Commenti

Invia nuovo commento

CAPTCHA
Questa domanda serve a distinguere se sei una persona reale o un programma.
Alce Nero Mielizia S.p.A. Via Idice 299, 40050, Monterenzio, BO, Italy. 0039 051 6540211. http://www.alceneromielizia.com, P.IVA 04345510376